Top

sedentari Tag

Healthy Habits / Posts tagged "sedentari"
soluzioni

Nuove soluzioni per nuovi problemi

Servono nuove soluzioni per poter risolvere nuovi problemi .   É impensabile pensare di poter rispondere con vecchie strategie a situazioni  nuove, mai verificatesi prima nella storia dell’umanità. Nel ventunesimo secolo le sfide più urgenti ed importanti che si parano di fronte a noi sono relative all ‘insostenibilità dei modelli di sviluppo intrapresi.   Sia il pianeta che i suoi abitanti ( uomini e animali) stanno pagando un prezzo altissimo a causa delle scelte effettuate negli ultimi 70 anni. Il lavoro anziché una risorsa inizia a diventare un induttore di malessere per le persone, tanto da costringere le organizzazioni che sovrintendono alla salute pubblica a classificare nuove malattie derivate dal lavoro ( come il burnout).   A contribuire al peggioramento della qualità della vita, oltre al crescente stress derivato dai ritmi lavorativi, ci hanno pensato le scelte alimentari a favore...

prevenzione

Prevenire è una forma mentis

La prevenzione è una forma mentis Prevenire o reagire. La prevenzione é un concetto che impatta su qualunque ambito della nostra vita e non solo sulla salute come si tende a credere. Prevenire è la migliore strategia per anticipare qualunque criticità. Serve a tal fine una educazione adeguata , che aiuti le persone a impostare le proprie abitudini in tutti i campi verso questo nuovo paradigma. Nella salute é evidente quanto la prevenzione sia più efficace della cura , in un modo evitiamo di creare le condizioni per ammalarsi...

stile di vita antinfiammatorio

Stile di vita antinfiammatorio : ne parliamo mai ?

Stile di vita e infiammazione Si parla molto di dieta antinfiammatoria da qualche anno, ma forse sarebbe più giusto parlare di stili di vita anitinfiammatori . Si perché per contrastare l’insorgere dell’infiammazione cronica, alla base di molte patologie croniche, non basta un’alimentazione sana prevalentemente a base di vegetali e cibi non processati. Sono diversi infatti i processi coinvolti nello stimolare la cronicizzazione nell’organismo dei fenomeni infiammatori. Attività fisica e respirazione L’attività fisica e la respirazione diaframmatica ad esempio sono altri potenti strumenti per il riequilibrio della chimica organica. Il sonno Le ore di sonno in base alla loro quantità e qualità possono esercitare una azione pro-infiammatoria , (in caso di carenza )o antinfiammatoria.( riposo adeguato) Il fumo Il fumo ad esempio é un potente attivatore di questo pericoloso processo. Possono esserlo anche le condizioni ambientali se troppo diverse da quelle...

Sedentarietà

La sedentarietà e i cattivi stili di vita

Molti progetti per la riattivazione dalla sedentarietà falliranno   Oggi uno dei problemi più importanti a livello economico sociale é rappresentato dalla sedentarietà e dai cattivi stili di vita. Molte aziende pubbliche e private, ma anche istituzioni stanno attivando al loro interno programmi per facilitare la pratica di attività fisica. Alcune tra loro hanno già allestito palestre e spazi idonei alla pratica e ingaggiato trainer per guidare il personale con programmi efficaci...

Le neuro scienze in azienda

Le neuro scienze in azienda

Le recenti acquisizioni della scienza rispetto alle modalità di ricezione dei messaggi da parte del cervello umano , porteranno inevitabilmente ad uno sconvolgimento delle modalità formative in azienda e nel mondo dell’insegnamento.   Oggi è emerso infatti in modo inequivocabile che i criteri in uso, basati sull’evidenziare i punti deboli della persona e aiutarla a migliorare, creano nel ricevente le peggiori condizioni di chimica organica .   Il sistema limbico (una parte del nostro cervello) interpreta infatti come una minaccia questo tipo di approccio critico e attiva il sistema nervoso simpatico ,quello del “ fuggi o combatti” della reazione, che porta ad una chiusura della capacità cognitiva e una perdita di funzioni percettive concentrando la sua attività solo su cose indispensabili alla sopravvivenza.   Agisce in definitiva come il corpo umano che ,...

Questa formazione non funziona

Questa formazione non funziona

Questa formazione non funziona   Una recentissima review di Harvard Business School conferma quanto stiamo sostenendo con cognizione di causa da oltre 5 anni. I criteri di formazione utilizzati in tutti gli ambiti, dalla scuola, alla sanità per finire dalle imprese , sono certamente da rivedere. I nostri esperimenti e osservazioni quarantennali nel campo sportivo del fitness e della salute ci avevano portato ad intuire che il metodo prescrittivo impositivo non sortiva buoni risultati. La fedeltà e la soddisfazione dei clienti o pazienti é sempre stata molto bassa e il tasso di abbandono nei centri fitness ad esempio é altissimo ( oltre il 90% a 24 mesi) non molto diversi i risultati al terzo appuntamento dei nutrizionisti. La formazione in azienda come la scuola hanno ricalcato questo modello che porta a identificare i punti...

Interdisciplinarità per i professionisti della salute

Interdisciplinarità per i professionisti della salute Questa sarà una delle parole ricorrenti nel futuro . Nel settore della salute questo sta diventando addirittura indispensabile. Nessun professionista della salute sarà infatti in grado di poter dare risposte esaustive al bisogno di salute preventiva se non si aprirà a formazioni appunto interdisciplinari. La ricerca ha dimostrato ormai che le nostre abitudini nei settori : Fisiologico Alimentare Ambientale Relazionale sono in grado di incidere sulla nostra salute in modo decisivo grazie al condizionamento che esercitano sul nostro sistema ormonale. Dopo decenni di ricerca a caccia di nuovi farmaci miracolosi la ricerca ha riscoperto i principi fondanti della medicina. Esercizio fisico : definito dall'OMS il farmaco più potente. Il cibo :  in base ai suoi ingredienti può rappresentare un formidabile alleato della salute...

Aiutiamo la mente

Aiutiamo la mente

Aiutiamo la mente La vita moderna ci porta inevitabilmente a sovraccaricare il nostro sistema nervoso e la nostra mente. Evolutivamente siamo preparati a molto lavoro fisico ma poco a sopportare stress prolungati e grande impegno mentale. Lo stress, fattore di per se utile al progresso, se protratto e vissuto come generatore di ansia diventa malattia, come nel caso del burnout. É recente infatti la sua introduzione da parte dell'OMS come malattia provocata dal lavoro. Psicologia e fisiologia sono strettamente correlate tra loro. Un modo straordinariamente efficace per contrastare "chimicamente "il disagio psicologico è attingere alle attività fisiche , tutte efficaci nel creare ormoni antitetici a quelli dello stress. Un suggerimento proveniente dall'evoluzione ci direbbe che le attività aerobiche ( come cammino, corsa, bici..) siano più efficaci e se praticate all'aria aperta...

Nasce l’healthy habits manager

  Il 13 Novembre a Torino la SAA storica business school dell'Università di Torino presenterà ufficialmente il master che licenzierà una nuova figura del mondo del lavoro. I'Healthy Habits manager avrà la responsabilità di promuovere all'interno delle aziende i migliori comportamenti (abitudini) da adottare non solo al lavoro , ma nelle 24 h.estensibili a tutte le famiglie. Il suo fine sarà quello di educare ad una nuova consapevolezza, un nuovo sapere che permetta alle persone di autodeterminarsi le migliori condizioni di vita possibili. La grande novità rispetto all'esistente è la totale assenza di imposizione con un  ribaltamento del paradigma attuale basato su indicazioni di come e cosa fare. Healthy habits al contrario si basa su un percorso di self empowerement  multidimensionale , mutuato dalla psicologia relazionale e dalle neuro scienze...

La nostra salute e quella del pianeta

La nostra salute e quella del pianeta   Ormai è chiaro che ciò che nuoce all'ecosistema coincide esattamente con ciò che nuoce all'essere umano. Negli ultimi 70 anni il cambiamento repentino di abitudini ha portato parallelamente gli esseri umani ed il pianeta in una situazione di grande pericolosità. L'industrializzazione selvaggia e il profitto a tutti i costi hanno portato ad un peggioramento della qualità della vita umana e ad un pericoloso disequilibrio dell'ecosistema. I cibi processati e ultraprocessati nuociono al pianeta a causa delle materie prime utilizzate e del confezionamento e contemporaneamente avvelenano lentamente ma inesorabilmente anche l'essere umano che li consuma. Stessa cosa dicasi per l'inquinamento ambientale dell'aria e dell'acqua la cui salute, giova ricordarlo, è fonte di vita "imprescindibile " per la sopravvivenza per la vita sulla terra, chi...