Top

Fitness

Healthy Habits / Fitness

La nostra salute e quella del pianeta

La nostra salute e quella del pianeta   Ormai è chiaro che ciò che nuoce all'ecosistema coincide esattamente con ciò che nuoce all'essere umano. Negli ultimi 70 anni il cambiamento repentino di abitudini ha portato parallelamente gli esseri umani ed il pianeta in una situazione di grande pericolosità. L'industrializzazione selvaggia e il profitto a tutti i costi hanno portato ad un peggioramento della qualità della vita umana e ad un pericoloso disequilibrio dell'ecosistema. I cibi processati e ultraprocessati nuociono al pianeta a causa delle materie prime utilizzate e del confezionamento e contemporaneamente avvelenano lentamente ma inesorabilmente anche l'essere umano che li consuma. Stessa cosa dicasi per l'inquinamento ambientale dell'aria e dell'acqua la cui salute, giova ricordarlo, è fonte di vita "imprescindibile " per la sopravvivenza per la vita sulla terra, chi...

La luce spazzatura nuoce quanto il cibo spazzatura!

La luce spazzatura nuoce quanto il cibo spazzatura!   Molti sanno che mangiare cibo spazzatura provoca danni alla salute e mina la nostra efficienza lavorativa. Pochi sono a conoscenza che esiste anche la luce spazzatura , cioè di bassa o cattiva qualità e che i suoi danni sono altrettanto importanti. L’ essere umano è abituato per motivi evolutivi ad uno spettro di luce con buone dosi di infrarossi come quello della luce del sole. L’esposizione alla luce naturale provoca reazioni ormonali fondamentali per la nostra salute e influisce su moltissimi meccanismi vitali dell’organismo. E’ coinvolta ad esempio nella sintesi della preziosa vitamina D. Essa contribuisce alla salute delle nostra ossa ma anche al potenziamento delle difese immunitarie. Oggi a causa del progresso la luce che colpisce i nostri occhi è molto diversa da quella...

Cambiamenti in vacanza

Cambiamenti in vacanza   Le vacanze sono una straordinaria opportunità oltre che per riposarci anche per mettere in moto un processo graduale di miglioramento delle abitudini. In ferie siamo infatti nelle migliori condizioni possibili per il cambiamento, abbiamo molto tempo disponibile per riflessioni, attività fisica relazioni e in più pochissimo stress. Possiamo ripetere quotidianamente queste attività ( cosa importante per il radicamento della nuova abitudine) Approfittiamo allora per iniziare un lento ma inesorabile cammino verso sane abitudini. La prima delle quali dovrebbe essere una prima colazione varia e abbondante. Ricca di alimenti a basso indice glicemico, pieni di nutrienti come frutta fresca di stagione frutta secca yogurt naturale . La seconda prevedere di ritagliarsi momenti di silenzio e contemplazione per rigenerare mente e anima. La terza una piccola dose ( 30-40 minuti)  di attività aerobiche come...

Anticipare la malattia

Anticipare la malattia   Con piacere stiamo iniziando a vedere che le diverse specializzazioni della medicina sono tutte d'accordo nell'indicare la strada delle traiettorie come vincente per l'individuazione precoce della malattia. La traiettoria ci indica il probabile percorso che una piccola disfunzionalità potrebbe percorrere verso la malattia. Dal 2014 anno in cui abbiamo codificato i test Healthy Habits con la collaborazione di centinaia di specialisti sono  profondamente convinto che la stragrande maggioranza delle malattie siano prevenibili correggendo in fase iniziale le abitudini pericolose individuabili attraverso una serie di test e osservazioni che , al contrario delle analisi del sangue o altro esame , ci dicono in via prospettica cosa ci succederà e non cosa ci è già successo. Con questo approccio potremo intervenire sulla malattia sempre negli stadi iniziali o meglio...

Zero schermi per i neonati

Zero schermi per i neonati   L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha diramato pochi giorni fa le linee guida relative alla sedentarietà  e al sonno nei bambini da 0 a 5 anni. I suggerimenti che arrivano sono leggermente differenziati per bambini da 0 a 1 anno da 1-2 anni e da 2 a 5 anni. La cosa più evidente è la raccomandazione di evitare nei neonati la visione di qualunque schermo sia tv che tablet o smartphone e limitare ad 1 ora al giorno massimo per quelli di età compresa dai 2 ai 5 anni. Per quanto riguarda l'attività fisica si raccomandano 30 minuti al giorno per i neonati per passare a almeno un ora dopo l'anno di vita. I recenti studi scientifici che hanno messo in relazione l'insorgenza delle malattie neuro...

Attività fisica e depressione

Attività fisica e depressione   Sempre più studi scientifici stanno dimostrando il grandissimo potere curativo e preventivo che l'attività fisica esercita sulle depressioni. Un bellissimo studio realizzato dai ricercatori Norvegesi grazie ad una fondazione Australiana che si occupa di depressioni ( Black chain)  ha provato a mettere in relazione le dosi di attività fisica necessarie affinché possano manifestarsi i primi benefici sulla prevenzione di questa drammatica patologia. Il modello sociale attuale spinge sempre più verso la sedentarietà e questa sembra essere proprio il motivo scatenante di tanto disagio. Oggi una parte molto rilevante della popolazione europea ( circa il 50%) non raggiunge le dosi minime consigliate dall'organizzazione mondiale della sanità , fissata in 180 minuti alla settimana di attività aerobiche. Lo studio Norvegese che ha coinvolto oltre 34.000 persone ha verificato come...

Tu sai come respiri ?

Tu sai come respiri ?   Sembra una domanda banale ma in realtà non lo è affatto. Gran parte delle persone non conosce le diverse respirazioni e non è a conoscenza neppure di quanto saper respirare correttamente sia importante per la nostra vita. Fondamentalmente abbiamo due tipi di respiro, uno più alto toracico e clavicolare e l'altro addominale o diaframmatico. La differenza tra i due tipi di respiro è grandissima, nel primo caso la quantità di ossigeno che mandiamo in circolo è molto inferiore e evolutivamente il respiro toracico era associato a situazioni stressanti come la caccia o un combattimento per la sopravvivenza dove serviva forza muscolare. Questa situazione produce chiaramente ormoni stressanti, utili in questa situazione. La respirazione profonda o diaframmatica era invece quella del tempo di pace e delle situazioni...

personal coach formazione

Personal coach il mestiere del presente e del futuro

Ogni  professionista deve combattere giornalmente per procurasi i clienti. Partendo da questa certezza vediamo quali sono i passi necessari per uscire vincenti da quasta sfida. Innanzitutto ogni forma di business deve fare i conti con queste quattro cose: il pubblico, il servizio offerto, il messaggio il plano marketing. Il pubblico di riferimento è il mercato a cui rivolgere l'offerta ma bisogna capire che tipo di bisogno noi andiamo a soddisfare e quanto è grande il numero persone interessate. Più siamo in grado di risolvere problemi alle persone più saremo sicuri di vincere la sfida. Capire ed anticipare le paure dei nostri clienti. Nel caso specifico dei personal trainer l'elemento chiave è la soddisfazione di un bisogno di forma fisica e di spesso di una estetica migliore....

allenamento forza resistenza

Forza o resistenza?

Forza o resistenza? Tutti e due grazie! Gli esercizi per la resistenza sono indispensabili alla sopravvivenza, perchè sono in grado di arricchire il nostro corpo di ossigeno, portando insieme a lui nutrimento alle cellule, di far funzionare adeguatamente la pompa cardio circolatoria e garantirci dosi importanti di ormoni del benessere come le endorfine. La resistenza. L' esercizio aerobico svolge inoltre una funzione preventiva e di controllo sull'aumento del peso, inviando continuamente al nostro cervello e al nostro corpo un messaggio tanto semplice quanto efficace: resta leggero perchè così sarai più economico. L'economia nel corso della vita umana è stato ed è un fattore decisivo, perchè essere leggeri ed economici vuol dire consumare meno energia per sopravvivere e quindi avere meno bisogno di cibo, ma vuol dire anche usurare meno...

muscoli e salute

Muscoli e salute

Fino a che punto è giusto e salutare spingersi nella ricerca dello sviluppo muscolare? Questa è una delle domande che mi sono posto frequentemente negli anni '70 e '80. Sviluppare una buona muscolatura in modo naturale grazie al lavoro con sovraccarichi, presenta certamente una serie di vantaggi e come normale un rovescio della medaglia. I vantaggi sono chiaramente di tipo estetico, perchè costruire un fisico muscoloso e asciutto ci dona certamente un aspetto migliore  e anche di tipo funzionale perchè il lavoro di potenziamento è il più potente produttore di ormoni per il ringiovanimento! Ogni essere umano ha una sua dotazione genetica che determina naturalmente il livello di crescita muscolare, ma tutti possono arrivare ad ottenere con qualche anno di allenamento un fisico modellato e muscoloso. La simmetria e le...