Top
 

L’approccio Healthy Habits

Facilitiamo la transizione verso sane abitudini

Diverso approccio diversi risultati

Healthy Habits® è un progetto di innovazione sociale attivo dal 2016, ideato per facilitare un miglioramento generalizzato delle abitudini nella popolazione in direzione della prevenzione primaria.

Può contare sul contributo di un team interdisciplinare formato da ricercatori e scienziati specializzati nei quattro ambiti teorizzati dalla metodologia ( scienze ambientali, fisiologiche, relazionali e nutrizionali )

Nasce da una idea di David Mariani che da oltre 40 anni si occupa di attività fisica, sedentarietà e stili di vita, è stato sviluppato in decenni di studi e osservazioni con la collaborazione di numerosi professionisti della salute.

Agisce nei quattro ambiti sopra citati, riconosciuti dalla comunità scientifica come determinanti per la salute umana .

Rende metodologico e semplificato l’approccio alla prevenzione e al cambiamento di stili di vita sfruttando le recenti acquisizioni della psicologia sociale, economia comportamentale e delle neuro scienze incrociate con un accurato studio antropologico.

E’ in linea con la strategia e piano d’azione per l’invecchiamento sano in Europa 2012-2020  le raccomandazioni dell’European Innovation Partnership on Activeageing  (EIP – AHA)  con i sustainable development goals dell’ONU e con global action  plan on Physical activity 2018-2030 dell’OMS .

L’obiettivo è rendere sostenibile e duraturo il cambiamento di stile di vita inteso come approccio globale e integrato alla salute e al benessere personale compreso il rispetto degli equilibri con l’ecosistema. 

Ribaltando i paradigmi formativi sin qui utilizzati non prevede nel percorso divieti, prescrizioni o imposizioni ma si basa al contrario sulla strategia di aggiungere e individuare la motivazione personale esaltandola; un percorso di self empowerement basato sul recupero della capacità d’ascolto dei messaggi naturalmente inviati dall’organismo.

Utilizza tra le altre la strategia dei Nudge o “spintarelle gentili ”  per facilitare il passaggio senza sforzo da cattive abitudini a sane abitudini.

L’approccio Healthy Habits® rappresenta un’ opportunità per contenere i costi socio sanitari derivati dai cattivi stili di vita e uno straordinario volano per il miglioramento della qualità della vita delle persone e dell’intera collettività.

p

HEALTHY HABITS SI DIVIDE IN TRE PARTI

Formazione

La formazione sull’approccio Healthy Habits® viene erogata con diverse modalità tra cui il corso di formazione Healthy Habits Academy® da 90 ore( 50 crediti ECM ) , corsi di formazione brevi da 8/10 ore ( 7/8 crediti ECM ) e attraverso progetti specifici.
E’ dedicata a tutte le persone con responsabilità formative ed educative.

Ricerca

E’ rappresentata dalla Associazione non lucrativa Healthy Habits aps, dedicata alla ricerca  scientifica e alla realizzazione di progetti sociali per poter diffondere nelle popolazioni la cultura della prevenzione primaria e di sane abitudini.
Con particolare attenzione ai bambini per la loro educazione al benessere, agli anziani per garantirne un invecchiamento sano e attivo e al contenimento delle patologie croniche e delle loro possibili comorbilità .

Divulgazione

Attraverso libri, articoli, conferenze e pagine social si pone l’obiettivo di diffondere al massimo nelle istituzioni e nella cittadinanza la cultura del cambiamento sostenibile di abitudini in direzione del benessere personale della comunità e dell’intero ecosistema.
stile di vita

La linea della Vita

La linea della vita è una infografica pensata per informare le persone e renderle consapevoli di come le abitudini, buone o cattive, possano influenzare il nostro futuro. Sono infatti i nostri comportamenti a decidere per l’80% le sorti della nostra salute futura.
Nella linea in alto sono visualizzati i comportamenti virtuosi e le loro conseguenze positive in basso al contrario sono indicate le principali conseguenze di uno stile di vita sbagliato.
Le cattive abitudini sono infatti un veleno a lenta cessione, non hanno effetti acuti sull’organismo ma ci indeboliscono e avvelenano lentamente, ma inesorabilmente, e quando il problema si manifesta ci troviamo costretti a vivere una vita da malati e quindi menomata e mortificata.

La semplificazione alimentare

La semplificazione alimentare è un modo semplice immediato e facilmente comprensibile per far evitare alle persone i grandi errori alimentari.

Non è infatti una dieta ma solo un modo per rendere le persone consapevoli al momento dell’acquisto del cibo, che, giova ricordarlo è il momento più importante di tutti…. è quello il momento in cui dobbiamo usare la volontà e l’intelligenza riempiendo il carrello con le percentuali indicate nella grafica.
La finalità della semplificazione alimentare è di indirizzare le persone verso l’acquisto di cibi salutari e contemporaneamente dare loro indicazioni chiare e semplici sulle caratteristiche e le conseguenze che i cibi hanno sul nostro organismo.

Healthy food 55/60 %

Puoi mangiarli senza pensieri

  • Verdure e crucifere di qualunque tipo ( cavolo ,verza, finocchi, lattuga, zucchine, sedano, ravanello) comprese erbe e insalate di campo (porcellana, cicoria vera, bardana..)
  • Semi oleaginosi ( lino, sesamo,zucca,canapa..)
  • Frutta fresca e frutta secca a guscio (seguendo la stagione ,senza eccedere)
  • Pesce meglio se di profondità e pesci piccoli (merluzzo, nasello, acciughe, sgombro…)
  • Legumi di stagione (piselli, fagioli, fagiolini, lenticchie, ceci, soia con moderazione, ecc)
  • Yogurt, se possibile fatto in casa, kefir di latte vaccino o vegetale
  • Alghe  (salvo controindicazioni mediche)
  • Latte vegetale con moderazione (mandorle, soja, riso)

david mariani semplificazione alimentare healthy habits

Energy food 25/30 %

Da consumare in quantità legata al dispendio energetico giornaliero

  • Olio extra vergine di oliva.
  • Cereali integrali, quindi non raffinati (orzo, farro, miglio, avena, amaranto, segale, grano saraceno)
  • Pasta di grando duro o integrale (possibilmente di grani antichi)
  • Riso integrale o basmati , riso bianco raffinato con moderazione *
  • Patate, biscotti integrali e a basso contenuto di grassi e zuccheri.
  • Pane integrale * , pane ai cereali, pane di farine 1 e 2, pane di segale, pane carasau e pane azzimo.
  • Dolci fatti in casa con zucchero integrale di canna non raffinato e farine non raffinate.
  • Marmellate o composte a basso contenuto di zucchero ( meglio se artigianali)
  • Gelato artigianale a basso contenuto di zucchero.
  • Miele grezzo artigianale.

david mariani semplificazione alimentare healthy habits

Power food 10/20 %

In ordine dal piú consigliato al meno consigliato (da consumare con moderazione ed in quantità anche legata alla fascia di età)..

  • Carni bianche, pollo, tacchino, coniglio
  • Pesce spada tonno e squaloidi in genere gamberetti crostacei e molluschi
  • Cioccolato ad alto contenuto di cacao, Uova intere, carni rosse magre, latte, latticini e formaggi meglio se magri
  • Cacciagione, carni rosse grasse insaccati, affettati, interiora
  • Lardo, grasso, strutt, burro e panna

david mariani semplificazione alimentare healthy habits

Junk food

Sconsigliato sempre

  • Cibo industriale
  • cibi precotti
  • biscotti e prodotti da forno industriali ad alto contenuto di zuccheri e grassi tipo merendine, caramelle, cioccolato inferiore all’85% di cacao
  • cibi da asporto, preparati industriali e alimenti geneticamente modificati
  • farine bianche raffinate
  • bibite zuccherate

Raccomandazioni: Evitiamo bevande e cibi troppo dolci, per i bambini questa raccomandazione diventa Fondamentale per la loro salute futura.
Riabituiamoci a mangiare cibi dal gusto delicato e naturale, limitiamo il sale che uccide i sapori, usiamo le spezie per insaporire e ritroviamo il piacere di preparare noi il cibo per la famiglia.
david mariani semplificazione alimentare healthy habits

I QUATTRO PILASTRI HEALTHY HABITS

i 4 pilastri healthy habits

ACCETTA I SUGGERIMENTI DELLA NATURA…SEGUI LA STAGIONALITÁ DEI CIBI

Nota finale:
Pensa sempre di fronte ad una scelta…si sbuccia o si scarta?
Quello che si sbuccia qualcuno lo ha fatto per noi…(per nutrirci)
Quello che si scarta qualcuno lo ha fatto per se…(per guadagnarci)

COMPOSIZIONE IDEALE DELLA SPESA

Le percentuali indicate seguono le linee guida delle principali organizzazioni internazionali della salute

carrello della spesa healthy habits