Top

Stile di vita

Healthy Habits / Stile di vita (Page 12)
dieta e colazione

La sindrome del cammello

La prima colazione. La prima colazione del mattino è fondamentale, il nostro corpo viene da 7-8 ore di sonno e l'ultimo pasto risale a 10-12 ore prima, non mangiare vuol dire mettere in grave difficoltà l'organismo e lui per difendersi (sopravvivenza, ricordate?) mette in atto la tattica del cammello, che dopo essere morto di fame per migliaia di anni nel deserto a causa del digiuno, si è adattato, trasformando il cibo ingerito in grasso da depositare nella gobba in modo da attraversare il deserto e resistere a giorni e giorni di digiuno. Se il vostro scopo è accumulare grasso come il cammello, saltate pure la colazione e ci riuscirete sicuramente! Scherzi a parte, se il nostro organismo inizia a ricevere quotidianamente dosi appropriate e regolari di cibo, per un...

q

Uno dei più grandi segreti per raggiungere una forma incredibile

Il segreto più grande per avere salute e una forma fisica perfetta è predisporre il nostro organismo affinche' possa disporre di grandi quantità di ossigeno. La sua presenza è infatti condizione indispensabile alla sopravvivenza. Senza ossigeno il tuo corpo muore, pensa alle dita quando si congelano e non arriva più ossigeno, diventano nere, vanno in cancrena e muoiono. L'ossigeno determina con la sua presenza la rigenerazione cellulare. La loro cura, la bellezza della tua pelle, dipende dall'ossigeno, la lunghezza della nostra vita è direttamente proporzionale alla capacità del nostro sangue di trasportare ossigeno ( vo2 max). Una diminuzione di ossigeno del 3% nell'aria che respiriamo  (dal 21 al 18%) vorrebbe dire fine della vita. Tutto dipende da questo prezioso elemento. Questa è anche la risposta al  perchè gli...

riattivazione dei sedentari

La sfida del terzo millennio: la riattivazione dei sedentari

La riattivazione dei sedentari è e sarà nei prossimi anni una delle sfide più importanti e impegnative che i paesi ricchi dovranno affrontare. Il sedentarismo e' infatti la peste del terzo millennio e sta mietendo più vittime di tutte le guerre mondiali. Il problema principale delle persone non attive è la paura di non essere all'altezza a causa del collegamento che fanno tra attività fisica, dolore e sacrificio. Nella loro mente accostano la forma fisica e la buona salute alla rinuncia. A queste condizioni è chiaro che moltissimi decidano di abdicare per sempre al sovrappeso e ad una vita vissuta con il limitatore. Il mondo del fitness e dello sport vengono visti come troppo distanti dalle loro attuali possibilità e negli ultimi anni  si è assistito ad una radicalizzazione...

riattivare un sedentario

Il percorso vincente per riattivare un sedentario

Il percorso migliore per riattivare un sedentario e convincerlo a rimettersi in movimento è fatto da tre tappe fondamentali. Informativa. Ogni buon coach dovrebbe educare le persone a riscoprire come siamo fatti e come funzioniamo, partendo dal principio dell'indissolubilità tra corpo e mente e che non possiamo trascurare nessuna delle due  parti. Analizzare i motivi che ci hanno portato a fare la scelta del sedentarismo (esperienze) e spiegare alla persona che a qualunque eta' della vita si può decidere di cambiare e ritrovare la piena forma psico fisica, che aver sbagliato percorso non vuol dire aver sbagliato obiettivo. Ma la cosa più importante di tutte è far capire che il nostro organismo possiede gia' al suo interno tutte le risorse, dobbiamo solo allenarci a utilizzarle meglio. Il secondo...

il metodo u-activ system

Il Metodo U-Activ System Healthy Habits per riattivazione sedentari

Il Metodo U-Activ System nasce da una osservazione durata quasi 40 anni su oltre 55.000 persone del suo ideatore David Mariani, esperto internazionale di sport e salute e del suo staff sanitario. Il metodo usato per raggiungere l'obiettivo utilizza tecniche innovative di coaching e di self empowerment e prevede sessioni teoriche ed esercizi pratici per la parte fisica, psicologica e per l'approccio alimentare. Tutto parte dalla riscoperta del proprio organismo e dall'esplorazione guidata alle sue enormi potenzialita'. Il punto di arrivo e' portare le persone ad essere autonomamente in grado di utilizzare al meglio il proprio corpo e la propria mente in qualsiasi situazione, anche la piu' critica.     [mkdf_button size="small" type="" text="Il progetto Healthy Habits" custom_class="" icon_pack="font_awesome" fa_icon="" link="http://www.healthyhabits.it/il-progetto-healthy-habits/" target="_self" color="" hover_color="" background_color="" hover_background_color="" border_color="" hover_border_color="" font_size="" font_weight="" margin=""]...

q

Il segreto per cambiare le abitudini

Abitudine vuol dire fare una cosa senza sforzo, l'abitudine è il metodo che il nostro cervello utilizza per risparmiare tempo ed energia. Dietro questo concetto di economia si nasconde però anche uno dei pericoli più grandi per l'essere umano, quello di rimanerne preda e smettere di imparare! L'abitudine infatti, una volta consolidata, ci porta a ripetere all'infinito quel gesto o comportamento senza analizzare se quel gesto o comportamento è utile o pericoloso per la nostra salute e per la nostra vita. Oggi quasi due miliardi di persone sono preda delle loro cattive abitudini, con tutte le drammatiche conseguenze che questo comporta per la loro vita. Le cattive abitudini. Le cattive abitudini prolungate nel tempo  sono infatti la causa di moltissime malattie definite non trasmissibili, (diabete,obesità,osteoporosi,ictus,infarti,depressioni...

muscoli e salute

Riattivare persone sedentarie : 40 anni di esperienza

La mia ricerca inizia nel 1976 La prima esperienza di trasformazione della mia vita l'ho fatta su me stesso tra i 15 e i 16 anni, ero infatti magrissimo 179cm di altezza per 60 kg di peso. Venivo da anni di sport aerobici e mosti come calcio bicicletta e atletica leggera. Grazie alle tecniche del bodybuilding  in 6 anni ho trasformato il mio corpo portandolo prima a 74 kg e successivamente in altri due anni fino a 82kg, vincendo due campionati italiani di categoria. In quegli anni ho testato e capito quanto la specializzazione muscolare e la conseguente "migrazione delle fibre intermedie" fosse superiore a quanto creduto e scritto nei libri di fisiologia. Per raggiungere questo risultato ho sperimentato per anni oltre all'allenamento di sviluppo muscolare con sovraccarichi anche una...

buone abitudini

Perchè la qualità della vita dipende dalle buone abitudini

Da una indagine Istat,solo il 15% della popolazione Italiana pratica attivita' fisica 5 o piu' volte per settimana,circa il 35% pratica in modo irregolare e il 50% e' sedentario. Forse tutte queste persone non sono state correttamente informate che sia la lunghezza ma soprattutto la qualita' della loro vita dipende dalle loro abitudini (stile di vita). Fino alla seconda guerra mondiale era impensabile che un essere umano potesse trascorrere mesi o anni senza praticare attivita' fisica, la conseguenza di questo era che le malattie come l'obesita' il diabete la depressione e altre malattie non trasmissibili erano praticamente sconosciute o numericamente poco rilevanti. Privarsi del movimento e' la molla di innesco di tutte queste nuove malattie! Bisogna far attenzione a non confondere la causa con l'effetto...